Esercito e social media

Ieri mattina per la prima volta mi sono trovata “dall’altra parte della scrivania “: ho tenuto presso la caserma di Pesaro una lezione sui social media, naturalmente sotto la supervisione del mio ex relatore, Marcello Zeppa, che ha organizzato l’intero corso di formazione.

E’ stata davvero una bella eperienza. Mi è stata fatta notare una postura che denotava timidezza ma per il resto direi che è andato tutto bene. (naturalmente i commenti dei partecipanti sono ben accetti😉 )

Sotto le slide che ho preparato per l’incontro. Nella prima parte mi concentro più sulle motivazioni che dovrebbero spingere l’esercito italiano ad essere presente online, mentre nella seconda l’approcio è decisamente più pratico e riguarda la costruzione di un blog con la piattaforma WordPress.com.

Una precisazione rispetto una domanda che mi è stata posta sulla possibilità di creare un blog in due lingue differenti. Ho guardato un po’ come si comportano gli altri blog e direi che se volete avere pieno controllo sulle traduzioni (come immagino vista l’importanza di una buona comunicazione nel vostro lavoro) e magari scrivere anche contenuti differenti (visti i divesi target cui vi rivolgete), conviene crare due blog, magari accomunati dalla grafica e legati attraverso link. Altrimenti, come avevo supposto anche a lezione, Wordpess.org (non .com) offre un plugin gratuito, Global Translator, che traduce ed indicizza in automatico il tuo blog in 41 differenti lingue, tra cui anche l’arabo.

Per ulteriori domande sono a vostra disposizione, come immagino lo saranno anche i miei lettori.

Grazie e buon lavoro.

8 Responses to “Esercito e social media”


  1. 1 marcello54 marzo 4, 2009 alle 7:49 pm

    A parte la postura (neppure troppo timida!🙂 ), i contenuti …hanno lasciato il segno.
    L’ Esercito è in una fase di profondo rinnovamento, e va sottolineato che all’interno sono convinti che per dare vita al rinnovamento si passi anche attraverso un differente modo di porsi, di comunicare.
    Credo che abbiamo aperto una finestra su degli “scorci” importanti. E adesso guardiamo agli sviluppi.
    E complimenti dal tuo “ex relatore”… :))

  2. 2 ernesto marzo 5, 2009 alle 9:30 am

    Complimenti flavia ! hai cominciato subito l’attività;
    vuol dire che la tua reputazione on-line sta crescendo.
    mi piace molto il tuo taglio divulgativo dell’argomento.
    Il rinnovamento parte anche da questo nuovo modo di comunicare.

    Sai come mi sono organizzando per ricevere tue notizie( di brand2.0)?
    ho utilizzato il feed RSS di brand2.0 e mi sono iscritto alle tue news letter,
    questa mattina ho letto il comunicato sulla posta e poi ho inserito la tua relazione sul mio profilo di facebook.
    E’ semplicissimo ed ovvio !
    Risultato : ora posso diffondere ai miei amici la TUA RELAZIONE facilmente e VELOCEMENTE ( effetto virale..)
    -Tuo comunicato 4.3.09 ore 19,31
    -Mia trasmissione 5.3.09 ore 9.30

  3. 3 flavia85 marzo 6, 2009 alle 11:20 am

    ciao ernesto,
    questo lavoro più che grazie alla reputazione online l’ho ottenuto grazie al mio professore, conoscituto offline e soprattutto prima di iniziare questa avventura. Di certo senza l’esperienza maturata in questi mesi però non l’avrei mai potuto fare e soprattutto non me l’avrebbero mai chiesto. In questo senso si, la reputazione online ha sicuramente giocato un ruolo importante…😉

    Nell’ultimo capitolo della tesi tratto proprio questo argomento:
    […] Aprire un proprio spazio su Internet significa far conoscere la propria persona quindi ribaltare le regole del gioco e diventare paradossalmente “target” del datore di lavoro.[…]

    Grazie mille per la tua “azione divulgativa” della mia relazione. Mi fa un gran piacere. In effetti il web 2.0 è condivisione.

    Grazie e a presto.
    Ciaooo

  4. 4 Sabino marzo 6, 2009 alle 11:56 am

    Spero che non ti sia offesa, molte volte pecchiamo di delicatezza. Mi è piaciuta molto la lezione, e mi ha dato spunto per approfondire il discorso blog. Provo a iscrivermi alla tua news letter cosi possiamo tenerci in contatto.
    Grazie Flavia

  5. 5 flavia85 marzo 6, 2009 alle 12:36 pm

    Assolutamente. I tuoi consigli sulla postura spero mi saranno utili in futuro😉 Quella delle mani in tasca poi era per evitare di tenerle conserte che era il mio primo istinto mentre parlavano gli altri, ma in quel caso sapevo non essere l’atteggiamneto giusto (atteggiamneto di chiusura)… E poi l’importante è che siano stati di vostro interesse i contenuti!

    Ps come la newsletter??? Dopo che vi ho parlato per tre ore di feed e aggregatori???😉

  6. 6 Fabius marzo 8, 2009 alle 1:03 pm

    Complimenti, ho trovato casualmente questo articolo e così ho letto altri post. Complimenti e in bocca al lupo per la tua nuova professione🙂 Fabio

  7. 7 flavia85 marzo 8, 2009 alle 8:00 pm

    grazie mille Fabio. I complimenti quando vengono da persone del mestiere sono sempre moooolto gratificanti.😉 …crepi il lupo!


  1. 1 Plotone Internet « idee per il business Trackback su marzo 9, 2009 alle 11:11 pm

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Add to Technorati Favorites

My del.icio.us

Recent Readers

View My Profile View My Profile View My Profile View My Profile
Internet Blogs - Blog Catalog Blog Directory
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: